News | Immobiliare in Umbria

andamento del mercato immobiliare, il fascino dei casali in vendita in umbria e altro ancora

IL DECALOGO DEL PERFETTO AGENTE IMMOBILIARE

L’agente immobiliare perfetto?….bè esiste e con qualche piccolo accorgimento è semplice riconoscerlo.
La figura dell’agente immobiliare è stata da poco rivalutata conferendole la giusta importanza poiché questo non semplicemente promuove un immobile ma rappresenta il mediatore tra le parti.
Eh già, l’agente immobiliare è colui che opera nell’interesse di entrambe le parti (venditore ed acquirente) mantenendo sempre l’obiettività, e può esercitare la professione solo dopo aver conseguito un corso ed un esame di abilitazione,ed essersi iscritto alla Camera di Commercio di sua competenza… da qui inizia la vera avventura. In primo luogo deve svolgere una ricerca atta all’individuazione e all’acquisizione dell’incarico di vendita dell’immobile nonché la verifica della consistenza (tecnica, amministrativa e legale) del bene immobile del quale può essere richiesta una stima. Diciamo che la valutazione dell’immobile è un’operazione molto delicata e dalla quale è possibile evincere capacità,serietà ed imparzialità dell’agente immobiliare dato che la provvigione è proporzionale alla cifra pattuita, l’agente immobiliare potrebbe essere tentato dal gonfiare un pochino il valore dell’immobile con lo scopo di trarre un maggiore profitto all’eventuale vendita di esso. Dunque diffidate da chi attribuisce al vostro immobile un valore eccessivo persino per voi!
In ogni caso una volta acquisito l’incarico e calcolata la stima il professionista dovrà ricercare o ricevere un potenziale acquirente e valutare le sue richieste in modo da trovare la soluzione più idonea secondo le esigenze dell’acquirente, che dovrà a sua volta formulare una proposta di acquisto. Da buon mediatore l’agente è obbligato a comunicare al venditore la proposta dell’acquirente e, nel caso in cui venga accettata, guiderà le parti nella stipulazione del preliminare di compravendita. E dopo tanta fatica sarà il momento di sorridere anche per l’agente immobiliare il quale, solo al momento della registrazione dell’atto di compravendita, avrà diritto a percepire il compenso che gli spetta, in base ad una provvigione precedentemente stabilita con entrambe le parti.
L’agente immobiliare perfetto è quello descritto dunque diffidate da chi non segue questo iter poiché si rivela decisamente poco professionale, e mi raccomando….occhio alle imitazioni!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code